Informativa sul telelavoro

Informativa sul telelavoro

A favore del personale TABS dell’Ateneo è prevista la possibilità di chiedere lo svolgimento della prestazione in telelavoro.

Per telelavoro s’intende la prestazione eseguita dal dipendente in un luogo diverso dalla sede di lavoro, dove essa sia tecnicamente possibile con il supporto di tecnologie dell’informazione e della comunicazione che consentano il collegamento, anche differito, con l’Amministrazione.

Il luogo può coincidere con il domicilio del lavoratore oppure può essere rappresentato da centri satellite dell’Ateneo. In ogni caso deve possedere, per tutto il periodo di telelavoro, tutte le caratteristiche in materia di tutela della salute e della sicurezza richieste dalla normativa vigente in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e la conformità alla predetta normativa è oggetto di verifica preventiva.

Scopo dell’istituto è la promozione di una cultura organizzativa basata sull’orientamento al risultato, sulla responsabilità e sulla fiducia reciproca.

Per poter essere svolte in questa modalità, le attività lavorative devono essere “remotizzabili” e possedere un elevato grado di autonomia, e non devono richiedere contatti diretti con l’utenza o incontri frequenti con i colleghi, che non possano essere gestiti telematicamente e/o telefonicamente.

A norma del Regolamento di Ateneo, al telelavoro si accede presentando specifica domanda.

Si segnala che, in via eccezionale, e in considerazione della situazione di emergenza conseguente al crollo del Ponte Morandi, con DDG 4612 del 24.09.2018 è stata avviata in forma sperimentale una procedura finalizzata ad attivare rapporti di telelavoro domiciliare indistintamente a favore di tutto il personale interessato, senza limiti di postazioni e senza vincoli di priorità sulle richieste.

Unitamente alla domanda, il lavoratore è tenuto a presentare un progetto di telelavoro, in cui devono essere indicati i contenuti previsti dal Regolamento di Ateneo in materia di telelavoro.

Il telelavoro (cd. ordinario) è di durata annuale, eventualmente rinnovabile.

Il Regolamento di Ateneo prevede inoltre il telelavoro straordinario, cui è possibile accedere - previa istanza - in ogni momento dell’anno, in presenza di documentate esigenze familiari o di salute a carattere temporaneo per evenienze imprevedibili, di durata superiore a due mesi e inferiore a nove mesi. La durata del rapporto di telelavoro è pertanto limitata a tale periodo.

La prestazione svolta in modalità di telelavoro è, di norma, a tempo parziale in quanto deve essere alternata alla presenza in servizio presso la sede di lavoro in Ateneo, ma per particolari e motivate esigenze può essere concesso il telelavoro di tipo full-time.

L’attività lavorativa in modalità di telelavoro può essere liberamente distribuita nell’arco della giornata (massimo 9/h al giorno), nel rispetto del proprio monte ore settimanale e della fascia di reperibilità telematica e/o telefonica concordata con il proprio responsabile.

Il dipendente utilizzerà attrezzature fornite dall’Amministrazione in comodato d’uso gratuito, che vengono predisposte a cura dell’Ateneo. Prima dell’avvio del telelavoro, parteciperà a specifici corsi di formazione focalizzati sulla particolare tipologia di rapporto e le sue implicazioni.

Modulistica

A partire dal 4/11/2020 la procedura di richiesta di accesso al telelavoro è digitalizzata.

L'istanza dovrà essere presentata telematicamente tramite il modulo online.
In fase di compilazione del modulo online si dovranno allegare, scansionati singolarmente, i moduli B, C, D e il documento d'identità e nei casi previsti i moduli E e F. I fac simili da compilare sono reperibili direttamente dal modulo online.
Si dovrà indicare, selezionandolo dall’apposito menu, il proprio responsabile che riceverà la richiesta di telelavoro. Il progetto dovrà essere approvato con firma del/della dirigente o rifiutato o modificato con l’interessato, adducendone le motivazioni entro 15 giorni dalla ricezione.
Nel caso in cui trascorrano 15 giorni dalla presentazione dell'istanza senza aver ottenuto riscontro, si potrà  contattare il Servizio Personale Tecnico Amministrativo rispondendo alla mail  (ticket)  generata da telelavoro@personale.unige.it  in fase di richiesta.

Da inviare esclusivamente tramite posta elettronica all'indirizzo telelavoro@personale.unige.it

 

Quadro di riferimento a livello nazionale

Quadro normativo di Ateneo

Materiali

Faq

Faq in materia di telelavoro